Progetto inserito nell'ambito del piano integrato "SMAR.TY-SMARt safeTY” finalizzato all'attuazione di interventi per la prevenzione e sicurezza sul lavoro.

 

 

 

I PROMOTORI
L’INAIL D.R. Puglia e Confindustria Bari e Barletta – Andria - Trani hanno firmato nel 2017 un accordo per realizzare in collaborazione attività di promozione della cultura della salute e sicurezza suoi luoghi di lavoro.
Nasce così Safety Management, il progetto finalizzato a promuovere e diffondere nelle imprese il concetto
di gestione sistematica dei processi che hanno impatto sugli aspetti della SSL (Salute e Sicurezza sul Lavoro).   

IL PROGETTO
Il progetto Safety Management ha come obiettivo quello di promuovere l’adesione delle imprese all’adozione di modelli di gestione della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro (c.d. SGSL) secondo standard consolidati quali linee guida UNI-Inail ovvero secondo norme internazionali quali lo standard anglosassone BS OHSAS 18001: 2007 ovvero secondo la norma ISO 45001 prossima alla pubblicazione.
L’adozione sostanziale di un SGSL all’interno della propria Organizzazione sebbene comporti un investimento in termini
di tempo e di denaro permette di ottenere innumerevoli e concreti benefici, anche di natura economica, che ripagano abbondantemente l’investimento effettuato.

L’implementazione di un SGSL, infatti, determina il miglioramento continuo delle condizioni di salute e la sicurezza dei lavoratori, riducendo drasticamente gli infortuni e le malattie professionali nei luoghi di lavoro, con conseguente aumento dell’efficienza dell’impresa e della sua produttività e la riduzione dei premi assicurativi INAIL grazie al meccanismo dell’oscillazione del tasso medio per prevenzione dopo i primi due anni di attività (OT24).

Non solo; l’implementazione di un SGSL comporta un miglioramento dell’immagine interna ed esterna dell’Azienda dal momento che testimonia in modo concreto ed oggettivo la volontà e lo sforzo organizzativo del datore di lavoro nel prevenire in modo efficace gli incidenti sul luogo di lavoro. Ciò induce Istituzioni e Stazioni Appaltanti pubbliche e private a premiare tali iniziative tant’è che l’adozione di un SGSL:

  • negli appalti italiani o comunitari è sempre più frequentemente un requisito necessario per la partecipazione alle offerte e concorre alla determinazione del punteggio tecnico delle stesse;
  • ai sensi dell’art. 30 del D.Lgs. 81/08 (Testo Unico sulla Salute e Sicurezza sui luoghi di Lavoro) contribuisce alla realizzazione dei modelli organizzativi e gestionali (MOG) aventi efficacia esimente della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni per i reati di omicidio colposo e lesioni colpose gravi o gravissime, commessi con violazione delle norme antinfortunistiche e sulla tutela dell’igiene e della salute sul lavoro;
  • consente alle aziende operative da almeno un biennio di accedere ad uno “sconto” (c.d. OT24 oscillazione del tasso medio per prevenzione dopo i primi due anni di attività) del premio assicurativo INAIL, che per le aziende fino a 10 lavoratori arriva anche sino al 28%;
  • consente di usufruire di finanziamenti anche a fondo perduto per gli investimenti realizzati per implementare
    e certificare SGSL. A tal fine il principale bando nazionale che viene pubblicato annualmente è quello dell’INAIL
    (ultimo in ordine temporale Avviso Pubblico ISI 2017) tramite il quale le Organizzazioni possono richiedere finanziamenti, incentivi e contributi.

Il progetto prevede:
attività promozionali, di informazione e formazione volte a diffondere la conoscenza dei SGSL e le modalità di accesso ai benefici del progetto; attività di sensibilizzazione e prima assistenza alle imprese che avranno manifestato interesse a valutare l’adozione di SGSL, illustrando gli oneri ma soprattutto i vantaggi economici e sociali che ne possono derivare; attività di accompagnamento/affiancamento consulenziale ad un gruppo selezionato di aziende che avranno deciso di adottare un SGSL seguendo quanto indicato dalle Linee Guida UNI-INAIL, o dalla BS OHSAS 18001.2007 o dalla ISO 45001. Informazione/Consulenza sul nuovo Avviso pubblico ISI 2017 per il finanziamento di modelli organizzativi e di responsabilità sociale.

SPORTELLI TERRITORIALI
Per tutta la durata del progetto saranno attivi due sportelli informativi e di prima assistenza localizzati presso Confindustria di Bari e Barletta. Presso tali sportelli gli utenti potranno ricevere, previo appuntamento (da fissare sia telefonicamente che online), i materiali di comunicazione e di approfondimento specifico, tutte le informazioni sulle attività in corso
e sulle modalità per usufruire dei servizi di consulenza personalizzati previsti dal progetto.
I recapiti degli sportelli territoriali sono:

 

NON PERDERE L’OCCASIONE PER RISPARMIARE SUL TUO CONTRIBUTO INAIL
L’INAIL premia con una “riduzione” del premio assicurativo denominato “OT24 oscillazione del tasso medio
per prevenzione dopo i primi due anni di attività” (art. 24 del D.M. 12/12/2000), le aziende, operative da almeno un biennio, che eseguono interventi per il miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, in aggiunta a quelli cogenti previsti dalla normativa in materia.
Chi adotta e mantiene un SGSL, secondo quanto indicato nella Guida alla Compilazione INAIL, rientra tra il novero
delle aziende che possono beneficiare della riduzione in parola. 

Attachments:
Download this file (Brochure progetto.pdf)Scarica la Brochure[ ]780 kB
Download this file (Locandina.pdf)Scarica la locandina[ ]1933 kB